Blog

I Buoni Motivi per fare Volontariato

fare-volontariato

Fare Volontariato ci fa bene!

Cari Soci e Cari Amici,

l’anno nuovo è iniziato da un pochino e vogliamo chiedervi: avete fatto la lista dei buoni propositi? Siete riusciti a mantenerla o a metterla in atto?

I propositi per il nuovo anno sono spesso fatti con le migliori intenzioni ma velocemente abbandonati. Le statistiche ci dicono che dopo circa due settimane dall’inizio dell’anno un terzo di coloro che fanno dei propositi li hanno lasciati andare e entro marzo, l’85 per cento avrà gettato la spugna!

Quindi, quale modo migliore per mantenere il proposito di fare volontariato che riflettere su quali sono le sue ricadute positive?  E’ un luogo comune che nel volontariato spesso si riceve molto più di quello che si da. E’ infatti sorprendente quanti benefici il volontario può trarre dal volontariato.

Vi proponiamo una rapida carrellata

Potete conoscere nuove persone

Il volontariato riunisce una vasta gamma di persone provenienti da ogni settore e percorso di vita. Ci mette in contatto con gente con interessi simili che altrimenti non avremmo mai incontrato! Fare volontariato è un un ottimo modo per fare nuove amicizie o semplicemente incontrare persone con esperienze di vita diverse dalla nostra, dalle quali possono nascere rapporti personali e professionali di lunga durata.

E’ utile per fare Networking

In questi tempi di incertezza economica, crearsi una rete di rapporti  è certo una cosa non di poco conto. Le attività di volontariato spesso offrono questa possibilità, e spesso in un’area vicina alla propria attività principale. Il networking è un vantaggio poco considerato del volontariato: non si può mai sapere chi si incontra o quali nuove informazioni si apprendono, e l’impatto che queste potrebbero avere sulla nostra vita.

Arricchisce il vostri curriculum

Le esperienze di volontariato dimostrano competenze umane importanti, quale l’empatia, la capacità di gestione, la capacità di lavorare in squadra che possono essere documentate in un curriculum. In fondo il volontariato è pur sempre un’esperienza di lavoro, pur se senza uno stipendio. I consulenti del lavoro e i cacciatori di teste spesso incoraggiano chi è in cerca di lavoro a documentare le esperienze di volontariato pertinenti. Il volontariato aiuta a sviluppare abilità, carattere e equilibrio nella vita. In un sondaggio nazionale negli USA, il 90% dei dirigenti delle aziende Fortune 500 ha dichiarato di credere che il volontariato aiuta a sviluppare il lavoro di squadra e fornisce preziose opportunità di sviluppo professionale.

Vi permette di imparare nuove abilità

Il volontariato è il mezzo ideale per scoprire a che cosa siamo  veramente bravi a e sviluppare nuove abilità. Non è mai troppo tardi per apprendere nuove competenze e non vi è alcun motivo per cui si dovrebbe smettere di imparare solo perché già si lavora o si ha finito di studiare.

Vi aiuta ad acquisire maggiore fiducia in voi stessi

I volontari sono motivati perché lavorano per una causa in cui credono veramente. Quando si è in grado di lavorare per una causa vicino al proprio cuore, si prova un senso di realizzazione nel vedere l’effetto che il nostro buon lavoro ha sugli altri. Fare volontariato attorno ad un interesse personale o un hobby può essere divertente, rilassante ed energizzante. L’energia e senso di appagamento può trasmettersi anche ad altri aspetti della nostra vita e, a volte, aiuta ad alleviare le tensioni di lavoro e favorire nuove prospettive.

Migliora la salute

Coloro che partecipano ad attività di volontariato dichiarano livelli più elevati di soddisfazione personale, e si sentono fisicamente ed emotivamente più sani. Un rapporto presentato nel International Journal of Person Centered Medicine dimostra che le persone che fanno qualcosa per gli altri conducono una vita più felice e sana rispetto agli altri. “La gente è più felice e più sana, e può anche vivere un po’ più a lungo, quando stanno contribuendo (…)” alla loro comunità o un’organizzazione in cui credono, dice l’autore dello studio, Stephen G. Post, PhD. La maggioranza dei partecipanti allo studio ha dichiarato che le loro attività di volontariato arricchiscono il loro senso di avere uno scopo nella vita. L’indagine ha anche dimostrato che coloro che fanno volontariato sono meno propensi a sentirsi senza speranza o soli rispetto a coloro che non lo fanno.

Vi fa sentire bene facendo del bene!

Il volontariato è dare tempo, energie e competenze liberamente. I volontari hanno preso la decisione di aiutare spontaneamente, senza pressioni ad agire da parte di altri. Se può essere vero che una sola persona non può risolvere tutti i problemi del mondo, ciò che ognuno può fare è rendere quel piccolo angolo di mondo dove vive un pochino migliore!

Permette di radicarsi nella propria comunità

A volte diamo per scontata la comunità in cui viviamo. E’ facile essere disconnessi dai problemi che deve affrontare la propria comunità. Perché non colmare questa lacuna attraverso il volontariato? E’ in definitiva aiutare gli altri e avere un impatto sul benessere delle persone. Quale modo migliore per connettersi con la propria comunità e restituire quello che ci da?

Permette di trovare nuovi hobby e interessi

Trovare nuovi interessi e hobby attraverso il volontariato può essere divertente, rilassante ed energizzante. A volte un’esperienza di volontariato è in grado di farci scoprire qualcosa a cui non abbiamo mai pensato o aiutare a scoprire un hobby o un interesse. Ci può dare un nuovo punto di vista ed espandere i nostri orizzonti. Forse potremmo scoprire una passione finora sconosciuta per l’insegnamento o per la cucina per i senzatetto!

(Fonte: handons network blog)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

Libri e Volontariato

Libri, ecco le nostre proposte editoriali per conoscere meglio il ruolo del Volontario...